Progettazione e Realizzazione giardini Verona

Le piante per il bordo piscina, quali sono le più adatte per evitare problematiche?

piante per bordo piscina

Le piante e la piscina: un binomio non sempre perfetto.

Quando si ha una piscina in giardino, bisogna sempre curare non solo l’acqua, ma anche l’ambiente circostante.


Il prato, le siepi intorno e anche la pavimentazione vanno scelti con cura, per garantire sempre una perfetta fusione tra bellezza e praticità.

Se le piante intorno alla piscina, infatti, rappresentano un modo per arricchire l’area dedicata ai momenti di relax e divertimento, tuttavia bisogna ricordare che non tutti i tipi di piante sono indicati.

Bisogna trovare un giusto equilibrio tra estetica e funzionalità in un giardino con piscina.

Per questo motivo, è necessario richiedere l’aiuto tecnico di esperti paesaggisti del verde, in grado di suggerire le soluzioni più adatte alla situazione specifica.

Oltre al posizionamento della vasca, all’esposizione e allo spazio a disposizione, vanno infatti considerati anche altri parametri specifici, che permettono di garantire un giardino sempre perfetto.

Il tipo di terreno, l’umidità e la temperatura media della zona, sono ad esempio elementi fondamentali da prendere in considerazione e che solo dei tecnici esperti sono in grado di valutare.

Le piante più idonee per il bordo vasca

bordo piscinaUn esperto potrà evidenziare come non andrebbero mai piantate, accanto alla pisicna, piante da fiore.

Queste, infatti, per quanto belle presentano due principali difetti.

Il primo è che riempiono l’acqua di petali e di polline, costringendo a una pulizia costante;

il secondo è che i fiori attirano molti insetti e quindi si rischia ulteriormente di sporcare la vasca perché questi, toccando l’acqua, non riescono a risollevarsi dalla piscina.

Per questo motivo, tra le piante che meglio si inseriscono accanto a una piscina ci sono gli arbusti.

Questi, infatti, possono essere utilizzati come siepi per la protezione della privacy e, allo stesso tempo, possono essere colorati e profumati grazie alla presenza di bacche o di fiori di piccole dimensioni e di lunga durata.

Chi ama le piante officinali e non cerca una siepe regolare, può puntare ad esempio sul rosmarino, con il quale può realizzare una barriera di protezione non solo contro sguardi indiscreti, ma anche contro gli insetti, il rosmarino, infatti, tiene lontano soprattutto le zanzare.

Più idonei a realizzare siepi regolari sono invece l’alloro o l’agrifoglio.

Va sottolineato che spesso, più che la specie di pianta, bisogna assicurarsi di selezionare una siepe sempreverde, che assicuri la propria protezione durante tutto l’anno.

piante adatte bordo piscinaSe la piscina è situata in una zona protetta da un muro, la presenza di siepi può non essere necessaria, ma si può sfruttare il muro stesso per creare una parete verde e profumata con piante rampicanti.

Gelsomino, ibisco, edera, buganvillee, plumbago o rose rampicanti sono solo alcuni dei numerosi tipi di piante rampicanti che si possono selezionare per abbellire la zona intorno alla piscina.

Naturalmente, anche in questo caso la scelta dipende molto dall’esposizione: se il muro è direttamente esposto alla luce del sole o se si trova costantemente in ombra.

Attenzione agli alberi

La presenza di alberi accanto alla vasca rappresenta sicuramente una soluzione per garantire sempre delle zone ombreggiate.

Prima di piantare degli alberi in giardino, o prima di costruire una piscina accanto agli alberi, è tuttavia necessario valutare bene l’esposizione del sole e, naturalmente, le dimensioni delle ombre create dagli alberi.

Non si può, infatti, rischiare di ritrovarsi con una piscina costantemente all’ombra perché posizionata male rispetto ad alberi già esistenti.

Allo stesso modo, se si intende piantare un albero in giardino dopo aver costruito la piscina, è importante valutare con attenzione le dimensioni che l’albero può raggiungere per avere la certezza che la sua ombra non vada a coprire nel corso del tempo l’acqua della piscina.

 

piante per piscinaVi sono altri aspetti molto importanti che vanno presi in considerazione prima di realizzare la piscina accanto agli alberi.

Per prima cosa, il tipo di radici.

Alberi caratterizzati da radici che si estendono soprattutto lateralmente potrebbero, con il tempo, raggiungere la struttura della vasca creando danni molto ingenti.

Per questo motivo, meglio evitare di piantare alberi giovani troppo vicino alla vasca visto che, con la crescita, potrebbero sviluppare le radici pericolose per la struttura della piscina.

Viceversa, se gli alberi sono già presenti, si dovrà prendere in considerazione la possibile ulteriore crescita delle radici e calcolare una distanza di sicurezza per la realizzazione della vasca.

Tra gli alberi che meglio si adattano alla presenza di una piscina in giardino vi sono sicuramente le palme e i banani.

Queste piante, infatti, oltre a dare un aspetto esotico al giardino e alla piscina, sporcano poco e non attirano insetti. Inoltre, il loro particolare aspetto garantisce la giusta quantità di ombra senza il rischio di coprire la vasca con la loro chioma.

Naturalmente, è fondamentale valutare sempre l’impatto estetico finale, che dipende anche dalle dimensioni del giardino e della piscina. Se il giardino è piccolo, non si potrà pensare di piantare alberi accanto alla piscina, ma bisognerà puntare sugli arbusti e su piccole siepi.

Tutti questi accorgimenti sono aspetti tecnici che solo un architetto paesaggista del verde può risolvere al meglio